venerdì 31 maggio 2013

Immagina la gioia di Vittoria Coppola (Lupo editore) vince il Premio nazionale Il Tombolo di Cantù edizione 2013

Sabato 8 Giugno 2013, alle ore 18.30, presso la prestigiosa sede della Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù, nella Sala Zampese, “Immagina la gioia”, il romanzo di Vittoria Coppola edito da Lupo Editore, verrà premiato come primo classificato del Premio Letterario “Il Tombolo”, riservato alle opere edite di scrittrici.

Il Premio Letterario “Il Tombolo” è stato organizzato dalla Pro Cantù, in collaborazione con l'Associazione del Merletto e della Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù. Lo svolgimento della fase iniziale del premio, dal 25 marzo 2013 al 2 maggio 2013, è avvenuto su facebook, dove sulla pagina dedicata alla prima edizione del premio sono stati segnalati 38 romanzi di scrittrici italiane, dai quali, nella fase successiva alle votazioni, la giuria ha scelto tra le dodici opere finaliste.

“Immagina la gioia” (Lupo Editore), di Vittoria Coppola, è risultata essere l'opera vincitrice della Prima Edizione del Premio Letterario “Il Tombolo”. Si tratta del primo riconoscimento ufficiale ricevuto dal secondo romanzo di Vittoria Coppola, una soddisfazione che si accompagna a quella proveniente dal numeroso pubblico di lettori dell'autrice salentina, ancora impegnata nel tour di presentazioni del romanzo, iniziato nel novembre scorso. La giuria esaminatrice, presieduta dal Presidente del Premio Letterario, l'attore e regista Enrico Beruschi, ha assegnato il prestigioso premio, il resto della giuria era composto dalla dott. Ssa Katia Trinca (scrittrice e giornalista del Corriere di Como), dott. Ssa Angela Traversa (bibliotecaria), dott. Ssa Vanessa Galata (giornalista della redazione del Giornale di Cantù), dal professor Vincenzo Iaia (Dirigente Scolastico Cantù 3), prof. Michele Petrocelli (scrittore e esperto di comunicazione) e Agostino Picicco (giornalista e scrittore). Durante la serata di premiazione si esibità il cantautore Paolo Fan.

Info:

Ufficio Stampa OverecoAgenzia

Nessun commento:

Posta un commento