martedì 11 dicembre 2012

SARANNO FAMOSI? ATTO II DI CARLO TAGLIABUE (LINDAU)



 Tra il settembre 2004 e l’agosto 2005 sul mercato cinematografico italiano sono uscite ben 24 opere prime, corrispondenti al 35% di tutta la produzione nazionale: una percentuale davvero notevole che, nel corso delle ultime stagioni, è sempre aumentata. Come l’edizione del 2004, questo volume interroga coloro che per la prima volta si sono cimentati nella regia di un lungometraggio, testimoniando un interesse nei confronti del cinema che fa ben sperare per il futuro di questo strumento di comunicazione. E allora: chi sono questi «esordienti»? Quale idea di cinema li anima, quali sono i loro maestri, i loro modelli di riferimento, quali i problemi e le difficoltà incontrati? E perché hanno sentito il bisogno di esprimersi attraverso il cinema? Nel libro di Carlo Tagliabue i nuovi registi rispondono a queste e altre domande, raccontando il loro rapporto con quello che oggi è forse l’unico linguaggio ancora capace di tenere desta una memoria collettiva. Hanno partecipato alla realizzazione di questo volume David Ballerini, Mino Barbarese, Franco Bertini, Andrea Bolognini, Arcangelo Bonaccorso, Eugenio Cappuccio, Stefano Chiantini, Saverio Costanzo, Luigi Di Fiore, Pasquale Falcone, Luciano Melchionna, Giuseppe Antonio Miglietta, Stefano Mordini, Flavio Moretti, Vittorio Moroni, Francesco Munzi, Sabrina Paravicini, Stefano Pasetto, Valia Santella, Elisabetta Sgarbi, Susanna Tamaro, Pino Tordiglione, Carlo Ventura, Enrico Verra.

Carlo Tagliabue è regista televisivo Rai, docente universitario, giornalista, critico cinematografico e autore di numerosi saggi e volumi. È direttore responsabile delle riviste «Il ragazzo selvaggio» e «ScriverediCinema». Dal 1993 è presidente nazionale del Centro Studi Cinematografici (CSC). Per Lindau nel 2003 ha curato, con Monica Repetto, «Il silenzio degli innocenti. Adolescenti, media e violenza» e nel 2004 ha scritto «Saranno famosi?».

Nessun commento:

Posta un commento