sabato 28 aprile 2012

Declinazioni yoga dell'immagine corporea di Francesca Proia (Titivillus)


“Declinazioni yoga dell’immagine corporea” è il testimone di un viaggio fantastico all’interno dell’immaginario yoga, viaggio compiuto rigorosamente da dentro le espressioni dello yoga, non in un’ottica di studio o di divulgazione, ma di esperienza concreta e tangibile. Lo yoga è interpretato qui come forma di ricerca sul corpo sottile, dando risalto agli aspetti di poetica, di linguaggio, di rapporto con l’inconscio. Attraverso una ricerca coreografica pluriennale sull’idea di corpo sottile in rapporto a spazio, oggetti e percezione, mi è stato possibile, dal 2003 al 2008, incontrare, incorporare letteralmente nella mia realtà, una dopo l’altra, alcune immagini dello yoga. Il testo contiene alcune proposizioni pratiche di lavoro, mentre esplora il concetto di felicità. La felicità potrebbe essere qui paragonata alla facilità, condizione che è fulcro stesso della rimessa in ordine percettiva, alla base dell’attività di creazione. Lo yoga predispone delle tecniche precise mirate allo studio della facilità, della fluidità, in contrapposizione alla forzatura del pensiero. Queste tecniche danno indicazioni precise sul corpo, sul respiro, sulle immagini.”

Nessun commento:

Posta un commento