venerdì 14 ottobre 2011

La Via dell’ArtCounseling. Il Teatro-danza e il Cinema d’Arte per conoscere se stessi di Barbara Bedini (Edizioni Creativa)





















Un saggio originale sul mondo dell’ArtCounseling arricchito dall’esperienza personale e lavorativa di una specialista del settore. Con un linguaggio al tempo stesso professionale e colloquiale, l’autrice presenta l’ArtCounseling come un percorso di ricerca di senso, liberazione emotiva, sviluppo dei potenziali creativi ed aumento di consapevolezza. Il testo propone una visione dell’ArtCounseling come strumento olistico volto alla soluzione di disagi di natura esistenziale – collegati o meno a problemi concreti come perdite affettive, fobie, tradimenti, stress, licenziamenti etc. – e descrive un piano d’azione sinergico diretto a stimolare i vari livelli che compongono la totalità dell’essere umano: corpo, mente, emozioni, anima e spirito.
Per la prima volta l’ArtCounseling viene approfondito nelle sue linee generali e nelle sue applicazioni specifiche mediate dal linguaggio del teatro-danza, dell’immagine cinematografica e della video arte. Il testo offre uno sguardo sui principali metodi di videoterapia e di racconto per immagini; indaga il teatro di Pippo Delbono, di Pina Baush, dell’Odin Theatre e del Living Theater e ne scorge le influenze sul TheaterDanceCounseling; descrive dettagliatamente casi concreti svolti in sessioni individuali, di coppia e di gruppo ed infine descrive le principali fasi di un ipotetico percorso di ArtCounseling diretto principalmente al risveglio del potenziale creativo.

Nessun commento:

Posta un commento