lunedì 19 settembre 2011

IL TEATRO PUBBLICO PUGLIESE











In continua trasformazione, il TPP è diventato negli ultimi anni uno dei più grandi circuiti teatrali italiani, con più di 56 soci tra Comuni, Province e la Regione Puglia. Oltre alla principale vocazione alla diffusione e promozione del pubblico, la mission del TPP va trasformandosi, diventando il braccio operativo della Regione Puglia per l’attuazione delle strategie di sviluppo nel settore dello spettacolo dal vivo. La grande innovazione della stagione 2009/10 è, infatti, l’avvio dei programmi strategici a valere sui fondi F.E.S.R. che sanciscono lo spettacolo come settore produttivo per eccellenza in Puglia, fattore di attrattività turistica per il territorio, fonte di sviluppo culturale ed economico. Alle stagioni di prosa, teatro ragazzi e danza, agli spettacoli regionali, nazionali ed internazionali, alle attività di formazione del pubblico si affiancano i grandi eventi a forte impatto turistico ed i programmi per la riorganizzazione e lo sviluppo del sistema regionale dello spettacolo. Continua il progetto di Teatri Abitati, con 12 residenze delle compagnie che hanno trovato casa in altrettanti spazi vuoti o inutilizzati, dopo una prima e positiva esperienza biennale. Sono in fase di start up Puglia Sounds - il circuito delle musiche e la Rete della Danza Contemporanea, due importanti interventi per valorizzare, organizzare e diffondere questi due settori dello spettacolo; i Site Specific, eventi nei luoghi di particolare interesse culturale e paesaggistico; svariati interventi trasversali per favorire l’internazionalizzazione della filiera produttiva dello spettacolo dal vivo. Nell’ambito dei programmi di cooperazione comunitaria sono in progress diversi progetti e la partecipazione attiva alla rete Euromedinculture(s), con un importante censimento sul ruolo della cultura negli Stati Membri. Il valore aggiunto, anche per questa stagione, è stato dato dai grandi eventi: Puglia Show Time, con tantissimi spettacoli gratuiti nei 5 appuntamenti in tutta la regione; Primavera dei Diritti, la maratona culturale che ha raccontato attraverso i linguaggi dell’arte e della cultura lo stato dei diritti umani e civili; lo spettacolo di Marco Paolini dal porto di Taranto, una diretta tv col fiato sospeso. Due gli appuntamenti con l’approfondimento. Nel Forum Cultura Turismo Territorio 2009 con studiosi di new economy, tecnici ed addetti ai lavori si è analizzato come il settore culturale sia diventato uno strumento per la valorizzazione del territorio e la crescita del turismo. Il convegno Cultura Mezzogiorno Europa 2010 ha sottolineato le potenzialità della cultura come piattaforma di sviluppo economico-sociale e di dialogo interculturale in ambito euro-mediterraneo. Sinergia tra le amministrazioni socie, collaborazioni importanti, grandi numeri e tanta creatività: i protagonisti di una bella stagione.

Nessun commento:

Posta un commento