lunedì 8 agosto 2011

Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare. Ediz. integrale (Newton Compton)












Scritta tra il 1595 e il 1596 e pubblicata nel 1600, il "Sogno di una notte notte di mezza estate" è tra le opere più rappresentate di Shakespeare. Ricca e originale è la tradizione folclorica di superstizioni e paure medievali cui l'autore attinge ambientando in un bosco, luogo di misteri, smarrimenti e incanti, di invisibili presenze, di fate, folletti e spiritelli maliziosi, una storia di sentimenti e passioni, di intrighi, gelosie e filtri magici che ricalca i modelli della commedia classica plautina e terenziana.

Nessun commento:

Posta un commento